Governo, ecco la squadra di vice e sottosegretari

webinfo@adnkronos.com
Governo, ecco la squadra di vice e sottosegretari  

Sei viceministri e 39 sottosegretari andranno a completare la squadra del governo Conte. E' quanto emerge al termine del Consiglio dei ministri a palazzo Chigi.  

"Sei viceministri e 39 sottosegretari. Come sempre abbiamo messo davanti le competenze e le capacità", ha detto al termine del Cdm il ministro per i rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro.  

Ecco la squadra, secondo quanto si legge nella nota di palazzo Chigi:  

- Alla presidenza del Consiglio dei ministri: Guido Guidesi, Vincenzo Santangelo, Simone Valente (Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta); Mattia Fantinati (Pa); Stefano Buffagni (Affari regionali e autonomie); Giuseppina Castiello (Sud); Vincenzo Zoccano (Famiglia e disabilità); Luciano Barra Caracciolo (Affari europei); Vito Claudio Crimi (Editoria); Vincenzo Spadafora (Pari opportunità e giovani).  

- Agli Esteri: Emanuela Claudia del Re; Manlio Di Stefano; Ricardo Antonio Merlo; Guglielmo Picchi.  

- All'Interno: Stefano Candiani; Luigi Gaetti; Nicola Molteni; Carlo Sibilia.  

- Alla Giustizia: Vittorio Ferraresi; Jacopo Morrone. 

- Alla Difesa: Angelo Tofalo; Raffaele Volpi.  

- All'Economia: Massimo Bitonci; Laura Castelli; Massimo Garavaglia; Alessio Mattia Villarosa.  

- Allo Sviluppo economico: Andrea Cioffi; Davide Crippa; Dario Galli; Michele Geraci.  

- Alle Politiche agricole alimentari e forestali: Franco Manzato; Alessandra Pesce.  

- All'Ambiente, tutela del territorio e del mare: Vannia Gava; Salvatore Micillo.  

- Alle Infrastrutture e trasporti: Michele Dell’Orco; Edoardo Ri; Armando Siri.  

- Al lavoro e le politiche sociali; Claudio Cominardi; Claudio Durigon.  

- All'Istruzione, università e ricerca: Lorenzo Fioramonti; Salvatore Giuliano.  

- Ai Beni e attività culturali e il turismo: Lucia Borgonzoni; Gianluca Vacca.  

- Alla Salute: Armando Bartolazzi; Maurizio Fugatti. 

La squadra di viceministri e sottosegretari giurerà a palazzo Chigi domani alle 13. Per quanto riguarda le deleghe, al Cdm di oggi non se ne sarebbe parlato. La questione dovrebbe essere chiusa "entro giovedì", ha spiegato Fraccaro.  

"Avevo promesso che avremmo provveduto nel giro di pochi giorni e abbiamo rispettato l'impegno preso con le Camere" ha detto a proposito dell'avvio dei lavori nelle commissioni parlamentari. "La centralità del Parlamento per noi è fondamentale, ora speriamo che le commissioni possano partire velocemente per affrontare i temi di questo nuovo corso". Chi guiderà il Copasir? "Non ne abbiamo parlato", la risposta del ministro al termine del Cdm.