La Stampa - Juventus-Inter, nuova ipotesi: lunedì a porte aperte?

Secondo quanto riportato dal quotidiano, la partita potrebbe giocarsi lunedì regolarmente, visto che i decreti del Governo 'scadono' domenica 1 marzo.

Nessuna certezza, date proposte e poi non prese più in considerazione, nessuna ufficialità e tanto smarrimento. E' l'effetto del Coronavirus sulla Serie A: si naviga a vista com'è normale che sia in una situazione straordinaria come questa.

La partita tra Juventus e Inter, per l'importanza della sfida, è quella più discussa in questi giorni. Il Derby d'Italia, secondo l'opzione più probabile ad oggi, dovrebbe giocarsi a porte chiuse all'Allianz Stadium, domenica sera.

Ma secondo 'La Stampa' ci potrebbe essere all'orizzonte una nuova clamorosa ipotesi. Si sta facendo strada anche la possibilità di rinviare la partita a lunedì sera. Tecnicamente i provvedimenti della Regione Piemonte scadono sabato 29 febbraio, mentre quelli del Governo si spingono fino a domenica 1° marzo.

Quindi allo stato attuale delle cose nessuna norma vieta alle partite da lunedì in poi di essere disputate regolarmente. Anche se, come detto, è probabile che nei prossimi giorni esca una nuova regolamentazione.

Ma l'ipotesi è viva grazie anche alle parole, che vi abbiamo raccontato nella giornata di ieri, del Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

"Se i dati non ci danno indicazioni diverse potrebbe anche darsi che dal due marzo non prolungheremo lo stop degli eventi sportivi. Monitoriamo l'evoluzione nei prossimi giorni".