La star mette in mostra i messaggi inappropriati ricevuti dalla figlia di 13 anni

Travis Barker e la figlia Alabama Barker

Se sei cresciuto negli anni '90 o eri abbastanza giovane da goderti gli ultimi momenti d'oro della musica rock, allora ti ricorderai dei Blink 182, una band formata da tre pazzi scatenati che in un video corsero nudi per le strade di Los Angeles.

Il batterista del gruppo, Travis Barker, è un mito tra i suoi colleghi. Ma recentemente è balzato nuovamente alle cronache per via di una storia che ha coinvolto Alabama, la sua figlia di 13 anni.

Travis Barker (e Alabama) hanno mostrato sul web dei messaggi ritenuti 'inappropriati' e inviati alla giovane da un collega di suo padre, tal Graham Sierota - batterista 20enne del gruppo Echosmith. Sierota aveva inviato ad Alabama una serie di messaggi su Instagram, invitandola poi a un barbecue.

Graham Sierota degli Echosmith (Photo by Rick Kern/WireImage)

Il tatuato batterista dei Blink 182 ha scritto sui social: "Non c'è niente di figo, normale, o accettabile in questa faccenda. Quando ho scoperto che un ragazzo di 20 anni stava flirtando con mia figlia, che ne ha 13, sono rimasto disgustato. Credo sia un comportamento completamente predatorio".

VIDEO - Il bersaglio preferito degli haters sono le donne

Ma cosa ha combinato Sierota sul messenger di Instagram? Prima ha scirtto diverse volte ciao, poi si è presentato dando il suo nome e descrivendo Alabama come 'bella'. Infine ha invitato la 13enne al barbecue. Lei ha risposto scrivendo 'sembra che hai 40 anni'. Sierota ha reiterato i complimenti, e Alabama ha chiuso il discorso, postando la frase 'Ok, ma hai capito che sono una bambina?'.

Questa situazione grottesca ha superato la dimensione privata, e a quel punto per Graham Sierota è rimasta una sola scelta: chiedere scusa ufficialmente. Le scuse sono effettivamente arrivate: "Ho invitato Alabama al grande barbecue di famiglia insieme a molte altre persone, e solo al momento della riposta ho capito che era minorenne. Mi sono scusato con lei, e ora mi sento malissimo per quanto accaduto. Non avevo realizzato la sua età, pensavo avesse i miei stessi anni. Ho compiuto un errore madornale che mi sarà di grande lezione. Mando le mie scuse a lei, a suo padre Travis e all'intera sua famiglia".

LEGGI ANCHE - Sentenza storica, i messaggi WhatsApp possono arrivare in Tribunale

Poco più tardi, Alabama ha postato una storia su Instagram nella quale 'perdona' Graham, credendo nella sua buona fede.