La stella italiana del Bolshoi, Jacopo Tissi ricorda la Fracci

·1 minuto per la lettura
featured 1354830
featured 1354830

Milano, 27 mag. (askanews) – Ricorda per askanews Carla Fracci Jacopo Tissi, solista principale del Teatro Bolshoi di Mosca, sotto la guida Makhar Vaziev, e primo italiano nella storia a entrare a far parte dell’organico del leggendario teatro moscovita. E lo fa proprio dal Teatro Bolshoi, con un po’ di commozione.

“Sono venuto a conoscenza della scomparsa della signora Fracci, purtroppo, questa mattina” afferma. “Io ho incontrato Carla Fracci quando ero molto piccolo, quando ero ancora in Accademia del teatro alla Scala. E poi ho avuto la fortuna e l’onore di incontrarla di nuovo lungo il mio percorso. L’ultima volta quando siamo tornati con il teatro Bolshoi alla Scala (luglio 2018)”.

Tissi è attualmente il nome italiano in maggiore ascesa sul panorama della danza mondiale. E per lui Fracci era “fonte di ispirazione”:

“Una ballerina straordinaria, una leggenda della danza, una persona di una grande energia che ricorderemo sempre e sarà una fonte di ispirazione per tutte le prossime generazioni della danza italiana e nel mondo. E che sicuramente resterà nei cuori di tutti coloro che l’hanno conosciuta. Ovviamente faccio le condoglianze ai familiari e semplicemente lei comunque sarà per sempre nella memoria non solo dei ballerini, ma di tutto il popolo italiano”.

Servizio di Cristina Giuliano

Montaggio di Carla Brandolini

Immagini askanews, archivio

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli