La storia che arriva dal triestino.

·1 minuto per la lettura
Covid famiglia no vax
Covid famiglia no vax

Una famiglia convintamente no vax del triestino si è positivizzata al covid e, purtroppo, alcuni di loro risultano essere in condizioni gravi. Nello specifico, stando a quanto riportato da Today, una donna di 45 anni incinta tra il quinto e sesto mese sarebbe ricoverata in terapia intensiva all’ospedale Borgo Trento di Verona e rischierebbe di perdere il bambino. Anche la madre della donna incinta è ricoverata in gravi condizioni.

Covid, famiglia no vax si contagia

La 45enne e il marito sarebbero due convinti no vax, tanto che avrebbero iscritto la loro primogenita in una scuola in Slovenia per poter ovviare così agli obblighi vaccinali previsiti in Italia. La donna incinta, forse non considerando il covid un reale pericolo, aveva provato a curarsi in casa inizialmente, andando così a peggiorare la propria condizione.

Famiglia no vax prende il covid, gravi due donne

“Mi hanno telefonato dall’ospedale per dirmi che anche mia moglie, infettata, è peggiorata. Sono distrutto”, così il padre della 45enne al quotidiano Repubblica. Per lei a Verona sono pronti ad usare l’Ecmo, ovvero una tecnica di circolazione extracorporea solitamente usata per i pazienti con insufficienza cardiaca o respiratoria acuta.

  • LEGGI ANCHE: Terza dose, Pregliasco: “Gli anticorpi potrebbero durare anni”

Covid, il contagio in una famiglia no vax

I rischi per la 45enne e il suo bambino, così come per la mamma della donna, sono concreti. Secondo i medici il feto rischierebbe danni cerebrali a causa della mancanza di ossigenazione adeguata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli