La storia del piccolo Curtis

·2 minuto per la lettura
Curtis Means
Curtis Means

La storia di Curtis, il bambino più prematuro di sempre. Il piccolo è nato a sole 21 settimane di gravidanza e alla nascita pesava 400 grammi.

Curtis, il bambino più prematuro di sempre: è nato a 21 settimane

Curtis Means è nato prematuro, a 21 settimane di gravidanza, poco più di cinque mesi. Quando è nato pesava 420 grammi, ma ce l’ha fatta e ha ottenuto il titolo di bambino più precoce al mondo sopravvissuto. Il piccolo è nato in piena pandemia da Covid, a Brimingham, nello Stato dell’Alabama. Oggi ha 16 mesi, sta bene ed è entrato a far parte del Guinnes World Record. La media per una gravidanza portata a termine normalmente è di 40 settimane. Questo significa che il piccolo Curtis ne ha saltate ben 19. Michelle Butler, la mamma, è entrata in travaglio ed è stata ricoverata d’urgenza il 4 luglio 2020. Ha partorito due gemelli, Curis e C’Asya, a sole 21 settimane. C’Asya purtroppo non ce l’ha fatta e a Curtis avevano dato meno dell’1% delle possibilità che potesse farcela. Lo hanno portato in terapia intensiva e gli hanno attaccato il ventilatore polmonare dopo tre mesi. Lo scorso aprile, dopo 275 giorni di ricovero, è stato dimesso.

Curtis, il bambino più prematuro di sempre: la gioia di portare il piccolo a casa

Essere riuscita a portare finalmente a casa Curtis e sorprendere i miei figli più grandi con il loro fratellino è un momento che ricorderò per sempre” ha raccontato la signora Butler, che abita nelle zone rurali di Eutaw, in Alabama. Portare il piccolo Curtis a casa è stata la gioia più grande. Il bambino ha tre fratelli maggiori. Ha ancora bisogno di ossigeno supplementare e di un sondino per l’alimentazione, ma i medici hanno spiegato che è in buona salute e che probabilmente si riprenderà al 100%.

Curtis, il bambino più prematuro di sempre: “Non ho mai visto un bambino così piccolo essere forte come lui”

Faccio questo lavoro da quasi 20 anni, ma non ho mai visto un bambino così piccolo essere forte come lui. C’è qualcosa di speciale in Curtis” ha dichiarato il dottor Brian Sims, neonatologo dell’Università dell’Alabama a Birmingham, che ha supervizionato il parto. Prima di Curtis, il record del bambino più precoce sopravvissuto era rimasto imbattuto per 34 anni. Curtis è riuscito a superare Richard, un bambino nato a Ottawa, in Canada, a 21 settimane e 5 giorni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli