La storia della mamma che ha allattato la figlia al seno per 9 ANNI

Sharon Spink, 50 anni, e Charlotte, 9 primavere, si guardano fiere del proprio vissuto (foto Caters / MERCURY PRESS)

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è bene che ogni madre possa allattare al seno la propria prole in maniera esclusiva fino al sesto mese di vita, per poi integrare il latte materno a un’alimentazione progressivamente solida fino ai 2 anni di vita e ‘oltre’. Non esiste una regola univoca su quando concludere il periodo di allattamento, ma di solito si fa fede al buonsenso. La storia che stiamo per raccontare va invece ben oltre tutto questo.

Infatti la 50enne Sharon Spink, inglese di Sherburn-in-Elmet, North Yorkshire, ha allattato al seno la figlia Charlotte molto più a lungo del previsto. In totale, per 9 anni! La decisione di smettere è stata per altro presa dalla stessa Charlotte: Sharon non l’ha mai forzata a chiudere questa abitudine consolidata.

Sharon Spink e sua figlia poco prima che quest’ultima decidesse di dare un taglio al latte materno (foto Caters / MERCURY PRESS)

Sharon, seppur le critiche ricevute anche dagli amici, dice che questa faccenda è del tutto ‘naturale’, e che allattare Charlotte così a lungo ha cementato il loro rapporto. La critica peggiore, ovviamente, è quella di abuso sessuale su minore. Lei respinge tutto: “Ultimamente si attaccava al seno al massimo una volta al mese, quando non si sentiva bene. Ora ha preso la decisione di smettere e va bene così, perché è una sua volontà. Visto che ha ridotto gradualmente non mi sento privata del contatto, se avesse smesso di botto sarebbe stato peggio. Non abbiamo mai litigato a tal proposito, ma d’altronde non c’era motivo: grazie all’allattamento è sempre stata in salute“.

Sharon Spink, 50 anni, e Charlotte, 9. Fino a poco tempo fa Charlotte si attaccava al seno della madre (foto Caters / MERCURY PRESS)

Continua Sharon: “Spero che quando sarà grande si ricorderà del calore materno, facendo magari le stesse mie scelte per i suoi figli“. Sharon ha deciso di insistere con l’allattamento di Charlotte dopo che gli altri figli Kim (ora 30enne) Sarah (28enne) e Isabel (12 anni) avevano avuto difficoltà ad attaccarsi al seno con regolarità. Insomma, da un estremo a un altro.

La madre di Charlotte è stata comunque ferita da alcuni commenti negativi su di lei, nonostante provenissero in molti casi da ‘leoni da tastiera’, come li ha definiti. “Mi hanno chiamata in tantissimi modi orribili, mi hanno dato della pedofila, della pazza. Mi hanno detto che ero in torto. In realtà vorrei dire alle mamme che si devono sentire libere di fare ciò che si sentono con i loro figli“, ha concluso Sharon.

E tu cosa ne pensi? Scrivilo nei commenti!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: