La storia di Fernando e Giada

·1 minuto per la lettura
C'è posta per te
C'è posta per te

Fernando e la figlia Giada si sono allontanati molti anni fa, ma la sorella acquisita Susanna ha cercato di ricucire il loro rapporto a C’è posta per te.

C’è posta per te, la storia di Fernando e della figlia Giada: il tentativo di ricucire il rapporto

Giada, nata quando suo padre era già fuori di casa, è stata chiamata dalla sorella acquisita Susanna, nata dalla relazione dell’uomo con un’altra donna, nel tentativo di ricucire il loro rapporto. Una storia molto complicata e piena di sofferenza. L’uomo aveva deciso di lasciare la moglie e la figlia anche a causa del rapporto con la suocera. Per anni si sono visti pochissimo, fino ad arrivare ad una rottura profonda, quando Giada ha rifiutato di trascorrere il suo diciottesimo compleanno con lui.

C’è posta per te, la storia di Fernando e della figlia Giada: il padre chiede perdono

In primis devo dirti che sei bellissima. Sono passato 30 anni dall’ultima volta che ci siamo parlati. Sei diventa donna ma io vorrei prenderti in braccio, come quando appena nata dopo 5 minuti ti tenevo tra queste braccia. Son passati tanti anni… non ti ho mai dato la gioia di potermi chiama papà, una cosa che anch’io non ho avuto la gioia di provare. […] Tutto quello che non ti ho dato (che è tanto) se tu mi darai la possibilità, mattina e sera, io te lo darò. Da questo cuore puoi capire se questo sono frasi di circostanza o no…” ha dichiarato il padre in lacrime, che vuole recuperare il suo rapporto con la figlia.

C’è posta per te, la storia di Fernando e della figlia Giada: aperta la busta

La richiesta commossa del padre non ha lasciato Giada indifferente ed è arrivato un bellissimo lieto fine. Giada ha deciso di aprire la busta e di provare a ricucire il rapporto con il padre. I due si sono lasciati andare in un abbraccio pieno di lacrime e di grande amore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli