La storica sentenza

·2 minuto per la lettura
Cannabis
Cannabis

La cannabis è legale in Messico. Il consumo di marijuana a scopo ricreativo non è più un reato. Una sentenza storica. La Corte Suprema messicana ha approvato la sentenza con una maggioranza di 8 a 3.

Cannabis legale in Messico: la sentenza

La Corte Suprema del Messico ha stabilito che consumare marijuana per uso ricreativo non è più un reato. I giudici hanno approvato con una maggioranza di 8 a 3 la legalizzazione della cannabis per gli adulti. Questa decisione, come sottolineato dal presidente del tribunale messicano, Arturo Zaldìvar, è “storica per il trionfo della libertà“. Per il momento è ancora proibito il consumo in pubblico, davanti a minori o a terze persone che si sentono offese da questo gesto. Sarà, inoltre, vietata la guida di veicoli o macchinari pesanti a tutte le persone che ne fanno uso regolarmente. La decisione della Corte è arrivata dopo mesi di dibattito politico per una legge sulla depenalizzazione della vendita e del consumo di cannabis, che è rimasta bloccata in Senato.

Cannabis legale in Messico: approvato l’uso ricreativo

Si tratta di una decisione che, secondo i sostenitori della legalizzazione, potrebbe diventare un strumento molto importante per ridurre la violenza dei cartelli della droga messicani. Questa scelta obbligherà il ministero della Salute e la Commissione federale per la Protezione dai rischi sanitari a emanare dei regolamenti per facilitare l’uso ricreativo della cannabis, con regole che sono state approvate anche per altre sostanze, come le bevande alcoliche. L’uso della cannabis sarà legale solo per i maggiorenni e dovrà essere regolarizzata la produzione sia per scopi medici che industriali e ricreativi.

Cannabis legale in Messico: la decisione

Tutte le persone maggiorenni potranno consumare marijuana e avere fino a 28 grammi nella propria abitazione. Alcune organizzazione hanno dichiarato che sicuramente la sentenza non porterà a cambiamenti immediati. Secondo la Ong Mexico United Against Crime, questa sentenza “non depenalizza le attività necessarie per svolgere il consumo“, come possesso e trasporto. Secondo altri, tra cui José Miguel Vivanco, direttore per le Americhe di Human Rights Watch, il divieto dell’uso di marijuana ha avuto “costi devastanti” per i diritti umani in Messico. Questa sentenza, che consente di consumare marijuana anche per scopo ricreativo, è stata considerata storica per il Messico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli