La strage di Halloween assume proporzioni terribili con 97 ragazze e 54 ragazzi deceduti finora

Soccorritori all'opera dopo la strage
Soccorritori all'opera dopo la strage

Si aggrava il bilancio della strage a Seul: 151 morti di cui 19 stranieri provenienti da Cina, Norvegia. Iran ed Uzbekistan. La strage di Halloween assume proporzioni terribili con 97 ragazze e 54 ragazzi deceduti finora e con i morti che sono saliti a 151. Si tratta di persone, per lo più giovanissime, schiacciate dalla calca generata nella notte nel distretto di Itaewon, a Seul, per un evento di Halloween.

Si aggrava il bilancio della strage a Seul

Il bilancio che riportiamo mutuandolo dall’Ansa è settato alle 9.00 locali (1.00 in Italia) ed è stato diramato ufficialmente da Choi Seong-beom, capo dei vigili del fuoco di Yongsan, che include Itaewon. Tra le vittime ci sono state 97 ragazze e 54 ragazzi e sono tutti under 30. Nella clalca sono morti anche 19 stranieri provenienti da Iran, Uzbekistan, Cina (almeno una vittima secondo l’ambasciata a Seul) e Norvegia.

Ci sono 82 feriti, 19 gravi e decine di dispersi

I feriti sono saliti nel frattempo ad 82 feriti e di essi 19 sono in gravi condizioni, secondo le fonti ufficiali della Yonhap. Il governo metropolitano di Seul ha detto “di aver ricevuto 355 segnalazioni di persone scomparse legate alla tragedia”. Questo significa purtroppo che il già tremendo bilancio pare destinato a salire ulteriormente. Dal canto suo il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha affermato che gli eventi “non avrebbero dovuto verificarsi”.

Annunciato il lutto nazionale

Alla luce della strage di giovani che ieri sera si è prodotta nella capitale, la Corea del Sud ha deciso di proclamare il lutto nazionale della durata d 7 giorni. Da oggi a sabato prossimo nel Paese asiatico le bandiere degli edifici governativi e degli uffici pubblici sventoleranno a mezz’asta in segno di cordoglio.