La strana e pericolosa soluzione innescata dalla piena e dalla necessità di non bagnarsi

·1 minuto per la lettura
Uno dei bambini trasportato in un sacchetto di plastica
Uno dei bambini trasportato in un sacchetto di plastica

Arriva dal Vietnam una storia che dovrebbe far riflettere molti studenti nostrani, è quella dei 50 bambini del villaggio di Huoi Ha che ogni giorno attraversano il fiume chiusi in sacchetti di plastica per andare a scuola.

I 50 bambini nella giungla che attraversano il fiume in sacchetti per studiare

Questa insolita e pericolosa pratica sarebbe stata innescata, secondo i media, dalla piena del fiume che separa il villaggio dalla scuola e dalla necessità di non bagnarsi in vista delle lezioni.

L’insegnante che ha filmato i bambini vietnamiti che attraversano il fiume in sacchetti

A rendere nota questa pratica sono stati alcuni video girati proprio da un insegnante, Tong Thi Minh. Nei filmati pubblicati dal docente sui social e che stanno diventando virali si vedono i bambini essere completamente avvolti nei sacchetti uno alla volta, poi presi come pesci rossi da luna park e trascinati a pelo d’acqua nella forte corrente da alcuni adulti.

Il ponte sospeso danneggiato e la soluzione: bambini che attraversano il fiume in sacchetti

Una volta arrivati a destinazione gli scolari del villaggio vietnamita escono dal sacchetto perfettamente asciutti, pronti per iniziare le lezioni. In passato c’era un ponte sospeso che garantiva i collegamenti fra l’abitato e le scuola, ma l’arrivo della stagione delle inondazioni lo aveva danneggiato ed aveva innescato lo strano espediente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli