La studentessa lavoratrice voleva perdere peso per non essere emarginata da una società marcia

·2 minuto per la lettura
La bellissima Giada De Pace
La bellissima Giada De Pace

Morta a soli 25 anni dopo un’operazione per dimagrire: medico indagato per l’omicidio colposo di Giada De Pace. La ragazza voleva perdere peso e per questo motivo aveva deciso di sottoporsi ad un intervento chirurgico di tipo “bariatrico”. l’intervento prevede la riduzione della dimensione dello stomaco nei pazienti affetti da obesità, allo scopo di creare in anticipo il senso di sazietà. Nella serata di ieri, 11 giugno quindi, Giada, lavoratrice e studentessa dell’Università di Tor Vergata, era entrata in sala operatoria dell’ospedale di Roma sulla consolare Aurelia ma non ne è uscita più viva. Purtroppo non è il primo caso, a prescindere dal rilievo penale o meno della vicenda.

Morta a 25 anni dopo un’operazione per dimagrire: lo strazio dei familiari

Ai familiari, come riportano i media locali, solo il terribile annuncio: “Giada non ce l’ha fatta”, annuncio che ha fatto da compressibile preludio allo strazio urlato dei suoi cari. A seguito dell’incidente e di una denuncia di parte in queste ore la Procura della Repubblica della Capitale ha aperto un fascicolo penale per omicidio colposo. Il Sostituto di turno al momento del presunto fatto reato di imperizia terapeutica, Antonino Di Maio, ha iscritto a registro il chirurgo che ha operato la 25enne.

Morta a 25 anni dopo un’operazione per dimagrire: l’indagine e l’autopsia

Contestualmente la magistratura di Piazzale Clodio ha disposto il sequestro della salma per un’autopsia, poi della cartella clinica e della sala operatoria. Giada aveva molto a cuore il problema dei chi di troppo; i media locali riportano un suo post Facebook del 28 aprile scorso in cui citava un caso paradigmatico di quella che secondo lei era una condizione socialmente e lavorativamente pregiudicante.

Morta a 25 anni dopo un’operazione per dimagrire: il post che aveva colpito Giada

Il post era un articolo in cui una 24enne aveva rinunciato ad un lavoro perché il titolare di un negozio di Crotone le aveva detto che era “troppo grassa per fare la commessa qui”. E Giada, punta sul vivo, aveva amaramente commentato: aveva scritto: “Bell’Italia! Complimenti”. La sua decisione di fare qualcosa di drastico per perdere peso è andata a traino, purtroppo, come quelle di tanti altri come lei, con le pulsioni di una società sbagliata e succube di modelli cretini di bellezza, che di modelli non ne dovrebbe avere affatto.

Morta a 25 anni dopo un’operazione per dimagrire: il dolore delle amiche su Facebook

Il profilo Facebook di Giada è stato inondato in poche ore da messaggi di dolore assoluto e cordoglio sincero: “Quanto mi manchi, quanto vorrei che fosse tutto un incubo. Quante cose dovevamo ancora fare insieme noi. La nostra vita finisce insieme alla tua perché non lo potremo mai accettare, mai! Sei la ragazza più semplice, più buona che io abbia mai conosciuto, un giorno ci rincontreremo sono sicura, mi hai lasciata così. Io non posso farcela, ti amo ovunque tu sia Giada De Pace”.