La suggestione per la premiership nel centrodestra e la “manovra” di Salvini e Berlusconi

Letizia Moratti
Letizia Moratti

Letizia Moratti candidata premier su input della Meloni che già in occasione della partita per il Quirinale la contattò per “vedere” i bluff di chi le stava intorno? Il retroscena trae polpa da un’analisi di Dagospia e dalla suggestione per la premiership nel centrodestra, con la la “manovra” di Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. Per far cosa?

Letizia Moratti candidata premier?

Per evitare a tutti i costi che Giorgia Meloni vinca tutto e che loro scompaiano dietro il successo “annunciato” della leader di FdI. Dal canto suo lei, la Moratti, ha risposto: “Preferisco mettermi a disposizione della mia Regione”. L’assessore al Welfare punta infatti al Pirellone ma non a Palazzo Chigi. Ma cosa ipotizza lo scenario di Dagospia?

Forza Italia e Lega uniti “contro” FdI

“L’idea è quella di unire le forze tra Forza Italia e Lega subito dopo le elezioni e la somma dei due partiti supererebbe in Parlamento in numero di seggi quelli ottenuti da FdI”. Ovviamente sperare che questo accada con la Meloni che guarda e basta è da folli.  Perciò se Lega e Forza Italia dovessero dire di no alla 72ennne, già incensata da tutti, la Meloni potrebbe arrivare a dire: “No alla Moratti? Bene. E io non ci sto a fare il governo. Fatevelo da soli. Punto”. Poi la chiosa: “Se la Moratti non si farà ingaggiare dall’arcipelago del centro-sinistra vuol dire che avrà fatto un accordo con la Meloni”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli