La super app che vale il 2% dell'economia indonesiana

·3 minuto per la lettura

Gojek, app per servizi di trasporto e pagamento, e la società di e-commerce Tokopedia, hanno finalizzato la loro annunciata fusione, creando GoTo Group, la più grande aggregazione aziendale mai realizzata fra due società asiatiche. Una super piattaforma che spazierà dallo shopping online ai corrieri, passando per taxi, consegne a domicilio e altri servizi collegati, prima nel sud-est asiatico a unire ecommerce, on-demand e servizi finanziari. “Una combinazione tra Amazon, DoorDash, Uber, Paypal e Stripe”, l’hanno definita i dirigenti del nuovo colosso.

GoTo è la risposta alla corsa asiatica alle “super app”, e scende in campo decisa a sbaragliare la crescente concorrenza fra le aziende tech in quello che è il il quarto Paese più popoloso al mondo. Una nuova realtà che sta espandendo il suo business in un mercato che conta una popolazione di 650 milioni di consumatori, soprattutto per quanto riguarda il mondo degli acquisti online, dell’e-payment e del food delivery, settori spinti all’inverosimile dalle restrizioni della pandemia che hanno costretto in casa milioni di persone. Ma che dovrà anche confrontarsi con rivali come Shopee e Grab, molto forti nel Sud-est asiatico, GoTo si preannuncia un gigante unico nel suo genere. “La sua particolarità sta nella sua abilità di coprire due terzi delle spese dei consumatori indonesiani, mentre i concorrenti coprono al massimo un settore”, ha commentato il presidente di Tokopedia Patrick Cao. Con la fusione, il numero di utenti mensili attivi della “super app” tocca i 100 milioni, e riunisce 11 milioni di commercianti e oltre 2 milioni di rider.

A scommettere sulla partnership investitori internazionali del calibro di Facebook, Google, Alibaba, pronti a puntare sulla riuscita di GoTo Group, che andrà a rappresentare da solo oltre il 2% dell’economia indonesiana, che con 1 trilione di dollari è la maggiore del sud-est asiatico. Sia Gojeck che Tokopedia nascono oltre un decennio fa nella fase embrionale dello sviluppo dell’ ecommerce indonesiano. Gojeck al lancio era poco più di un call center che raccoglieva ordini ed eseguiva le consegne in motorino su Jakarta, Tokopedia nel 2009 era un marketplace che collegava piccoli esercizi. Entrambi formati da un piccolo gruppo di amici appena ventenni, ora sono simbolo del “sogno indonesiano”, come riconosce lo stesso cofondatore di Tokopedia William Tanuwijaya. “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di costruire un’azienda che crei un impatto sociale su larga scala, livellando le condizioni di gioco per le piccole imprese e offrendo ai consumatori parità di accesso a beni e servizi in tutto il paese”.

La digital economy indonesiana varrà, secondo le proiezioni, 124 miliardi di dollari entro il 2025, mentre il valore dell’ampio mercato online del sud-est asiatico si attesta sui 309 miliardi. La crescita dell’economia indonesiana procede sostenuta, ma per riuscire deve coinvolgere i 120 milioni di cittadini che vivono nelle zone rurali delle 17mila isole che compongono l’arcipelago. Adesso la sfida è arrivare anche a loro: si calcola che 47 milioni di adulti non hanno accesso ai servizi finanziari di base, 92 milioni non hanno mai usato una banca. Portare l’economia digitale a queste persone è la battaglia che vuole combattere GoTo.