La tempesta che ha falcidiato il Guatemala

·1 minuto per la lettura
Guatemala uragano Eta morti
Guatemala uragano Eta morti

L’uragano Eta decima il Guatemala e miete tanti morti, oltre 150. È quanto ha dichiarato il presidente del Paese, Alejandro Giammattei. Inizialmente classificato come uragano di categoria 4, ora Eta è stato riclassificato al livello di tempesta tropicale e minaccia altri paesi dell’America Centrale, nonché la Florida.

Guatemala, il bilancio dei morti dell’uragano Eta

L’uragano Eta ha causato oltre 150 decessi nei villaggi indigenti del nordest del Guatemala. Ma non solo: Puerto Barrios è fra le città più colpite dalla violenta sferzata dell’uragano. Il Coordinamento nazionale per la riduzione dei disastri del Guatemala aveva riportato le frane fra le maggiori cause di decesso scatenate da Eta. Le autorità del Paese hanno fatto sapere che le piogge intense dei giorni scorsi hanno portato a smottamenti, che hanno travolto le case. Nel dipartimento di Norteño, in un villaggio appartenente a una comunità indigena, una frana ha travolto 25 case, uccidendo tutti i suoi abitanti. Questa ed altre zone sono attualmente irraggiungibili.

Eta preoccupa l’America Centrale e la Florida

Ma le precipitazioni hanno anche travolto le vie di comunicazione. La distruzione delle infrastrutture è un’altra criticità, perché rende difficile la tempestività dei soccorsi.Un’area particolarmente devastata è il distretto di Huehuetenango, dove sono state segnalate decine di vittime a causa dei crolli e delle valanghe di fango. Per la tempesta Eta c’è ora grande apprensione in tutta l’America Centrale, e anche in Florida, nel momento delicato delle elezioni del prossimo presidente degli Stati Uniti.