La Terra perde peso: la data sulla fine del mondo secondo gli scienziati

·2 minuto per la lettura

Il pianeta Terra perde peso. Si tratta di un dato di fatto al quale, da molto tempo, la scienza sta provando a dare una spiegazione che vada oltre la mera descrizione fattuale di quanto sta succedendo. Ma vi siete chiesti quali sono le conseguenze che tutto ciò potrebbe comportare?

LEGGI ANCHE: — Sarà l’unico paese che si salverà dalla fine del mondo, ecco dove si trova e come arrivarci

la terra perde peso data fine del mondo
Il pianeta Terra perde peso: le ricerche sono concordi con il fatto che ogni anno la massa dell’intero globo diminuisca migliaia di tonnellate. Ma cosa può comportare tutto questo? Photo Credits: Kikapress

La Terra perde peso: ecco perché

Andiamo con ordine e partiamo dalle ricerche sull’argomento, secondo le quali, sì, la Terra perde effettivamente peso. Ogni anno, il nostro pianeta raccoglie circa 40mila tonnellate di polvere e detriti spaziali di vario tipo, a fronte di una dispersione di 95mila tonnellate di idrogeno fuori dall’atmosfera terrestre. A tutto ciò si aggiunge il decadimento radioattivo del nucleo (circa 160 tonnellate all’anno) e una dispersione di elio nell’atmosfera (1600 tonnellate all’anno).

Praticamente, la Terra perde ogni anno oltre 50mila tonnellate di peso. Una dieta spaventosamente efficace, di fronte alla quale in molti possono sembrare spaventati. Il pianeta finirà per collassare su se stesso come un palloncino?

Niente di tutto ciò. In realtà il nostro pianeta pesa 5,97 miliardi di trilioni di tonnellate e la perdita netta di peso è di circa lo 0.000000000000001% ogni anno.

Va da sé che secondo i calcoli degli scienziati, a questo ritmo, ci vorrebbero circa 120mila trilioni di anni affinché la perdita di peso della Terra finisca per distruggere del tutto il pianeta. Una data che, sembra, vada al di là delle stesse possibilità di esistenza della razza umana e che, almeno nel breve termine, riesce a tranquillizzarci alla grande.

Photo Credits: Kikapress