La tragedia di Potenza spiegata dall’uomo che era con l'insegnante 30enne quando è morta

·1 minuto per la lettura
Dora Lagreca
Dora Lagreca

Dora Lagreca non sarebbe caduta accidentalmente dal balcone, lo ha spiegato il compagno che ha svelato il “vero” scenario della tragedia di Potenza: “Si è gettata giù dopo una lite”. L’uomo che era assieme alla 30enne quando è morta dopo essere caduta dal dal terrazzo di un appartamento al quarto piano nel quartiere Aurora ha una versione, per ora la sua versione, quella per cui Dora avrebbe violentamente litigato con lui ed avrebbe deciso di farla finita.

Dora Lagreca caduta dal balcone, con il compagno un rapporto senza screzi

La 30enne si era trasferita da poco da Montesano sulla Marcellana, piccolo comune in provincia di Salerno, per prendere servizio come insegnante in una scuola di Tito. E il rapporto con il suo compagno a detta di chi li conosceva era sempre stato sereno e senza particolari screzi.

La difficoltà degli amici a credere nel suicidio di Dora Lagreca, la 30enne caduta dal balcone

Ma c’è un elemento in più: le stese persone che sostengono che i due avessero un rapporto sereno sostengono che Dora non si sarebbe mai ammazzata. Allo stato dell’arte e in punto di Procedura il fidanzato non risulta indagato.

La minaccia di lanciarsi dal balcone e la caduta di Dora Lagreca sotto gli occhi del compagno

Ed ha raccontato ai carabinieri che dopo un litigio furioso Dora avrebbe “minacciato” di buttarsi dal balcone. Poi avrebbe messo in pratica la minaccia e malgrado i tentativi dell’uomo di fermarla, si sarebbe gettata nel vuoto. I vicini di casa hanno dichiarato: “Nessun altro rumore prima dell’arrivo dei soccorsi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli