La tragedia sfiorata a Fisciano con la piccola che ha riportato una frattura ed escoriazioni

Padre del Salernitano arrestato dai Carabinieri
Padre del Salernitano arrestato dai Carabinieri

Assurdo gesto in Campania, dove una bimba di 2 anni sarebbe stata lanciata dal terzo piano dal padre che viene arrestato: la tragedia sfiorata, visto che per fortuna la vittima è quasi incolume, si è verificata a Fisciano, in provincia di  Salerno, intorno alle 10 del 30 ottobre. Dopo un volo di oltre 15 metri la piccola ha riportato una frattura ed escoriazioni ed è riuscita miracolosamente a salvarsi, probabilmente grazie ad una rete di protezione.

Bimba di 2 anni lanciata dal terzo piano

Il fatto si è verificato a corso San Vincenzo, a pochi passi dal Comune ed i carabinieri della territoriale hanno arrestato il padre della bimba, interrogandolo per ore sul perché di quel crimine folle. La bambina è stata inizialmente trasportata nell’ospedale di Salerno, poi trasferita al Santobono di Napoli.

I soccorsi ed il ricovero al Santobono

Dopo il ricovero all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli il sospiro di sollievo. I soccorritori che l’avevano trovata sull’asfalto temevano infatti che la caduta avesse compromesso qualche organo interno o una commozione cerebrale. Lo storico della vicenda è in fase di ricostruzione e in merito sono attesti gli esiti dei rilievi effettuati dal personale della scientifica, coordinato dal sostituto procuratore di Nocera Inferiore, Roberto Lenza.