La tragedia si è consumata nelle prime ore del mattino presso lo stabilimento della Eural Gnutti

Incidente sul lavoro mortale nel Bresciano
Incidente sul lavoro mortale nel Bresciano

Ancora un incidente sul lavoro mortale in Italia, stavolta a Pontevico, in provincia di Brescia, dove un operaio è morto schiacciato da una piastra di 5 tonnellate. I media spiegano che la vittima aveva solo 31 anni e che la tragedia si è consumata nelle prime ore del mattino presso lo stabilimento della Eural Gnutti di via Mattei.

Operaio morto schiacciato da una piastra

In quel luogo ed in circostanze che sono appannaggio di indagine una piastra di colatura pesante cinquanta quintali ha colpito ed ucciso sul colpo un operaio al lavoro sul posto. La richiesta di soccorso dei colleghi del poveretto è stata immediata, ma purtroppo ma per l’uomo non c’ è stato nulla da fare. Sul posto sono accorse le ambulanze del 118 e con esse le pattuglie dei carabinieri ed una squadra di vigili del fuoco a cui è toccato il compito di liberare la salma dalla lastra.

Indagini per chiarire cause e dinamiche

Presenti da subito anche  i tecnici dell’Ats, i soli che in caso di morti bianche possono assumere mansioni di Pg a servizio della magistratura. Gli inquirenti sono al lavoro per cercare di stabilire la dinamica e le cause della disgrazia e il Giorno spiega che l’ultimo incidente mortale sul lavoro nel Bresciano era avvenuto “lo scorso 18 agosto in un’azienda di Borgo San Giacomo che lavora acciaio. Un  operaio 28enne  di origini marocchine era rimasto schiacciato da una lastra di metallo precipitata da un carroponte”.