La tragedia si è consumata nel tardo pomeriggio presso la stazione di Gavorrano

Un convoglio in transito alla strazione di Gavorrano in uno scatto di Giacomo Pieri
Un convoglio in transito alla strazione di Gavorrano in uno scatto di Giacomo Pieri

Dramma in Toscana, dove nella giornata del 22 novembre un uomo è stato travolto da un treno: in quel terribile incidente è morto un 60enne. Secondo i media la  tragedia si è consumata nel tardo pomeriggio presso la stazione di Gavorrano. A morire un uomo che si trovava lungo la traiettoria di un convoglio ferroviario diretto a Pisa intorno alle 19.45.

Travolto dal treno: morto un 60enne

Secondo una ricostruzione dell’accaduto l’uomo è morto sul colpo e subito dopo quel violentissimo investimento lungo i  binari sono arrivati a razzo i soccorritori del 118, purtroppo invano: per l’uomo ormai non c’era più nulla da fare. La circolazione ferroviaria è rimasta a lungo bloccata e sul luogo del sinistro sono intervenuti anche gli operatori di Rete ferroviaria italiana (Rfi) i carabinieri, la  polizia ferroviaria e i vigili del fuoco.

I soccorsi inutili ed i rilievi sul posto

I media territoriali spiegano che ancora alle 21,30 Rfi “dava conto di una riprogrammazione dell’offerta e dell’attivazione di bus sostitutivi”. Gli operanti infatti hanno dovuto effettuare rilievi ed adempiere compiti disposti dal magistrato di turno fino a tarda ora. Nelle ore successive alla tragedia la procura ha disposto l’autopsia sulla salma e gli inquirenti sono al lavoro per ricostruire la dinamica dei fatti. Si tratterà di accertare se si sia trattato, come sembra, di un tragico incidente o del frutto di un gesto estremo.