La tragedia a Xela con la polizia costretta a postare inviti per il riconoscimento delle vittime

Un frame della ressa al concerto
Un frame della ressa al concerto

Ressa e strage a un concerto in Guatemala, 9 morti e 20 feriti alla festa dell’indipendenza. I media spiegano che la tragedia si è verificata a Xela con la polizia costretta a postare su Twitter inviti per il riconoscimento delle vittime. Il bilancio attuale e che sarebbe ancora in aggiornamento è terribile: ci sono almeno nove persone morte e oltre 20 sono rimaste ferite, sette delle quali in maniera grave.

Ressa a un concerto in Guatemala, 9 morti

Tutto è accaduto la notte scorsa a Xela, in Guatemala e nel corso di festeggiamenti molto importanti per il paese del Centro America. Sembrerebbe che a causa della ressa al termine di un concerto organizzato per celebrare l’indipendenza nazionale si siano verificati decessi. Una ultima ora del quotidiano Prensa Libre spiega che per molte persone non c’è stato scampo e la notizia è stata già ripresa dai principali media.

Il portavoce dei soccorritori: “Calca tremenda”

In merito ci sono anche le prime dichiarazioni di un portavoce dei vigili del fuoco volontari della cittadina: “l’incidente è avvenuto a causa di una fuga precipitosa di persone all’uscita di un concerto nel campo della fiera di Quetzaltenango”, questo il nome indigeno ed esteso di Xela. Allo stato attuale le autorità non hanno rivelato l’identità delle persone decedute. I media informano che sul posto sono presenti numerose ambulanze. Dal canto loro magistratura e polizia nazionale sono all’opera per cercare di ricostruire la dinamica dell’incidente.