La trasformazione fisica shock dell'attore Simon Pegg

La trasformazione fisica shock di Simon Pegg (Twitter/nicklowerpt).

L’attore britannico Simon Pegg, 49 anni, noto al grande pubblico per il ruolo di Benji Dunn nella saga cinematografica Mission: Impossible, ha subito una vera e propria trasformazione fisica per il suo prossimo film.

L’interprete ha perso 9 kg e ha rivoluzionato il suo fisico per prepararsi alla parte di una vittima di ostaggio nel film thriller indipendente “Inheritance”. A pubblicare la foto del suo nuovo look è stato il fitness trainer e nutrizionista Nick Lower, specializzato in trasformazioni fisiche, che ha seguito Pegg per 6 mesi di allenamento.

"#SimonPegg trasformazione fisica in 6 mesi per #InheritanceMovie. Il brief per questo ruolo era magro, MOLTO magro. Richiedeva una forma fisica e un look specifici”: così ha spiegato su Twitter Nick Lower.

In un’intervista alla rivista GQ Hype, l’attore di “Shaun of the Dead” e “La fine del mondo” ha ammesso di essere stato sorpreso dalla reazione del web alla foto. “La risposta a quella immagine è stata davvero strana. Alcune persone mi hanno detto “Sembri malato”, che è quello che ha pensato mia moglie. Altri mi dicevano: “Ben fatto”. E il fatto è che non doveva essere un contenuto di tipo aspirazionale. Si trattava di uno scatto che ha fatto il mio allenatore e non mi aspettavo il furore che è seguito.”

Simon Pegg, che ha lottato contro la depressione in passato, ha rivelato il segreto del mantenersi in forma alla sua età a GQ Hype. “Nick e io abbiamo sviluppato questo piano per fare in modo di arrivare a quella forma fisica ed è stato un lavoro molto duro. Mi sono allenato per tre mesi con un solo giorno di pausa alla settimana”, ha spiegato.

“È stata un’esperienza davvero interessante”, ha ammesso, “e dato che il film è stato slittato un po’ ho deciso di raddoppiare l’allenamento, quindi quando sono arrivato in Alabama per girare apparivo... Beh, sembra che tutti l’abbiano visto.”

Simon Pegg e Tom Cruise alla première del film "Mission: Impossible - Fallout" a Seoul nel 2018. (Photo by Han Myung-Gu/Getty Images for Paramount Pictures)

Ci sono state però conseguenze: “Le conseguenze di questo tipo di allenamento sono state più difficili dell’allenamento in sé, perché rilasci così tante endorfine ogni giorno che quando smetti hai un deficit di endorfine e questo ti fa sentire un po’ giù."

E poi ha aggiunto: “Tutto quello che posso pensare è che le persone pensano ancora a me come a quel ragazzone trasandato di “Shaun of the Dead”.”