La Turchia invia le forze speciali per impedire alla Grecia di respingere i migranti

La Turchia ha annunciato il dispiegamento di un migliaio di uomini delle forze speciali lungo la frontiera con la Grecia per "impedire" ad Atene di "respingere" i migranti che hanno cercato di attraversare il confine dopo che Ankara ha deciso di lasciarli passare. 

"Questa mattina abbiamo inviato lungo il fiume Meric (Evros, in greco) mille membri delle forze speciali di polizia, completamente equipaggiati, per impedire loro di respingere" i migranti, ha dichiarato il ministro degli interni Suleyman Soylu, durante una visita alla zona di confine, precisando che "il confine e' stato controllato con gli elicotteri e non abbiamo intenzione di lasciare più ostacoli al passaggio di migranti”.

Le forze di frontiera greche hanno respinto i migranti in uscita dalla Turchia, ammassatisi al confine negli ultimi giorni, dopo che Ankara ha decretato l'apertura delle frontiere con l'Ue.​