La truffa non 'brilla', compra diamante da 50mila euro con assegno falso e viene arrestato

webinfo@adnkronos.com

Si era accordato telefonicamente per farsi mostrare un diamante da 1,8 carati, che aveva poi acquistato in negozio con un assegno circolare da 52mila euro. L'assegno, però, è risultato falso. E la fuga del truffatore è terminata in stazione, mentre stava per salire su un treno. 

È successo intorno alle 12 di ieri a Milano in via della Spiga, la strada cittadina dello shopping di lusso. Il protagonista, un 42enne italiano, aveva scelto una gioielleria come meta del colpo. In seguito agli accordi presi telefonicamente con il negozio, aveva scelto la pietra e l'aveva pagata con l'assegno falso. I gioiellieri si sono presto accorti del fatto, tanto che l'addetto alla sicurezza ha tentato di inseguire il truffatore. L'identikit da lui fornito alla polizia ha permesso di rintracciare l'uomo in Stazione centrale, mentre stava per lasciare la città, e di arrestarlo per truffa consumata.