La vacanza ideale degli italiani non è più all'insegna dell'ozio, ma dello sport

La vacanza tutta ozio e relax, da trascorrere sotto l'ombrellone e a tavola, non è più il principale desiderio degli italiani, almeno non di quelli nati fra il 1981 e il 1996, i cosiddetti Millenial. Per il 59% di loro, secondo un'indagine di SWG per Sport e Salute, l'attività fisica deve essere una componente imprescindibile delle vacanze. Per il 10% della popolazione complessiva, l’offerta di attività fisica in vacanza è addirittura irrinunciabile.

In generale, per più della metà degli italiani la vacanza è una opportunità per muoversi. Quindi per visitare luoghi diversi e immergersi nelle bellezze storiche e artistiche. La cosiddetta vacanza attiva si svolge per la maggior parte degli intervistati girovagando per borghi e centri storici, facendo shopping e partecipando alla movida del posto. L'attività fisica da vacanza più gettonata è invece la camminata o escursione a piedi (preferita dal 37% degli intervistati), seguita dalla gita in bicicletta o monopattino (40%). Molto ricercate anche terme, spa e piscine all'aperto. D'altronde, a fronte di una larga fetta di popolazione che ama muoversi, c'è anche un 45% che cerca il relax completo.

Vacanze: i Millennials e lo sport per stare meglio

Un relax che però significa anche fare ciò che si ama e per i Millennials lo sport fa parte a pieno titolo di questa definizione. Non si tratta più di un'attività svolta per fini estetici o salutari, ma di una componente della quotidianità che serve a vivere meglio, più in equilibrio e sereni.

Prenotare una vacanza significa quindi anche cercare di soddisfare questi aspetti. Come reazione alle restrizioni da pandemia è ancora molto ricercata la vacanza immersi nella natura, con un occhio di riguardo alle strutture che permettono di fare sport. Che sia tennis, padel, beach volley, calcetto o golf, lo sport diventa un elemento ludico imprescindibile in vacanza: una indicazione importante anche per gli operatori del settore, soprattutto dal punto di vista dei problemi incontrati dagli aspiranti vacanzieri sportivi.

Sempre secondo la ricerca SWG, infatti, i principali problemi riscontrati da chi cerca una vacanza ibrida fra sport, relax e natura sono i costi, gli orari e la rigidità dell'offerta.

Crediti foto: @shutterstock


Leggi anche - Meditazione Trascendentale, cos’è? Lo spiega il Dott. Tony Narder