La vendetta di Ocasio-Cortez. Ong caccia deputato che l'ha insultata

Carlo Renda
·1 minuto per la lettura

Dopo la bufera scatenata dai suoi insulti sessisti contro la deputata democratica Alexandria Ocasio-Cortez, il parlamentare repubblicano Ted Yoho - che l’aveva definita “fottuta puttana” - è stato costretto a lasciare il consiglio di amministrazione di un’organizzazione cristiana bipartisan, che ha chiesto e ottenuto le sue dimissioni.

Dopo gli insulti denunciati sui social, Ocasio-Cortez ha tenuto al Congresso Usa un discorso, divenuto subito virale, contro la cultura sessista.

Ieri, l’organizzazione cristiana ‘Bread for the World’, che si occupa di combattere la fame nel mondo, ha fatto sapere che i suoi vertici hanno incontrato Yoho e chiesto le sue dimissioni, spiegando la decisione con la volontà di “riaffermare l’impegno a favore delle donne e delle persone di colore, negli Usa e nel mondo, mentre cercano di guidarci verso un mondo più inclusivo ed equo”.

“Crediamo che le recenti azioni del repubblicano Ted Yoho e le sue parole riportate dai media non riflettano gli standard etici, che ci aspettiamo dai membri del nostro consiglio di amministrazione”, si legge nel comunicato di Bread for World.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.