La Verdi festeggia 250 anni da primo concerto milanese di Mozart

Red-Asa

Milano, 21 gen. (askanews) - Giovedì 23 gennaio, alle 20:30, nell'Auditorium di Largo Mahler, si festeggeranno i 250 anni del primo concerto milanese di Wolfgang Amadeus Mozart, avvenuto il 23 gennaio 1770. In programma, oltre al Concerto in Fa minore per pianoforte e orchestra Bwv 1056 di Johann Sebastian Bach e il Concerto in Re minore per violino, pianoforte e orchestra d'archi Mwv O 4 di Felix Mendelssohn-Bartholdy, due capolavori mozartiani: la Sinfonia n.29 in La maggiore K1 201 e il Concerto in Re Maggiore K 294a per violino e orchestra, chiamato Adelaide.

Questo programma nasce per dare l'opportunità al pubblico di vedere e sentire per la prima volta il violino appartenuto a Maria Adelaide, principessa di Francia che, essendo anche un'abile violinista, fu dedicataria di questo concerto per violino di Mozart. Il prezioso strumento è stato ritrovato nel 2019 dal collezionista Carlo Alberto Carutti, che ne ha poi ricostruito l'affascinante storia.

Il 23 Gennaio 1770 a Milano Mozart e il padre, presero alloggio nel convento agostiniano di San Marco, vicino a palazzo Melzi dove risiedeva il conte Carlo di Firmian (Karl Joseph von Firmian), ministro plenipotenziario e governatore generale della Lombardia austriaca. Il Conte di educazione Salisburghese, fu mecenate delle arti e grande appassionato di musica. Proprio in casa Firmian, Mozart si esibì per la prima volta davanti ad un pubblico milanese.