La vergognosa pubblicità di McDonald's che cita l'Italia

[Source:Facebook]

In Austria è apparsa una campagna pubblicitaria che non è esagerato definire “vergognosa” nei riguardi dell’Italia. Il cliente è McDonald’s, e l’oggetto - manco a dirlo - sono i suoi panini. In particolare quelli della linea Italian Summer, che contraddistingue un’offerta a tema con sandwich dal gusto tipicamente italiano.

La campagna li promuove, però, con il claim “Für echte Mampfiosi”, cioè “Per veri Mampfiosi”. Il trito riferimento alla mafia è evidente, pur se inserito in un gioco di parole tutto austriaco: il termine “mampf” vuol dire infatti “sbafare”.


Ad aumentare la vergogna è la recidiva: già qualche settimana fa, sempre in Austria, un’altra pubblicità targata McDonald’s invitava a gustarsi il panino “Bella Italia” con un sonante richiamo: “Hey Mafioso”. Se quel che offre il colosso dei fast food può anche essere gustoso, di sicuro la comunicazione è all’insegna del cattivo gusto.

LEGGI ANCHE: I falsi miti sui cibi



Gli episodi non sono passati inosservati nelle stanze della politica nazionale. Non è mancato - e come poteva essere altrimenti - un posto su Facebook del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che ha stigmatizzato l’accaduto con quanto si legge sotto.

Purtroppo, però, anche il leader della Lega è inciampato in una gaffe, e non piccola. Le sue accuse sono infatti rivolte alla Germania, che tra Carola Rackete e Angela Merkel offre al viceministro due dei suoi più acerrimi nemici politici, e che quindi diventa quasi per riflesso il bersaglio da colpire appena ce n’è l’occasione. Ma in questa vicenda la Germania nulla c’entra, e se c’è un bersaglio politico da puntare è semmai l’Austria. Quella stessa che la Lega vede come alleato strategico nella battaglia contro l’Europa e i migranti, e per l’affermazione del sovranismo.

LEGGI ANCHE: Abbronzatura e alimentazione: evita questi cibi prima di scendere in spiaggia se vuoi evitare di ustionarti



Insomma, vatti a fidare degli amici. Vedremo se Salvini si accorgerà dell’errore e cambierà il tiro.