La vicenda di Roma Metropolitane arriva alla Pisana -2-

(Segue)

Roma, 7 ott. (askanews) - L'amministratore unico dimissionario di Roma Metropolitane, Marco Santucci, ribatte alla prima cittadina di Roma sullo stato della società che si avvia verso una liquidazione controllata, secondo il Campidoglio, ma avversata da lavoratori e azienda stessa.

"La sindaca ha parlato di sei milioni bruciati da Roma Metropolitane - ha spiegato Santucci - ma due sono dovuti all'impresa Salini. Entrano nel mio bilancio ma è un problema di Roma capitale, perché, dopo una sentenza di Tribunale, Roma capitale avrebbe dovuto fare gli atti per darci questa partita che ci avrebbe consentito di riconoscerla all'impresa, ma dopo un anno mezzo, la sentenza è di giugno 2018, questo atto non c'è e quindi questo importo grava sul mio bilancio. E da oggi l'impresa potrebbe pignorare per l'intero importo i conti di Roma Metropolitane richiedendo il dovuto, questo lo abbiamo manifestato tantissime volte a Roma capitale".