“La Vie en rose”, singolo che anticipa l’album di Chiara Civello

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 lug. (askanews) - Da oggi è disponibile, su tutte le piattaforme digitali "La Vie en rose" (Kwaidan Records), il nuovo singolo di Chiara Civello. Il brano anticipa l'uscita del prossimo album della raffinata cantautrice previsto per l'autunno dal titolo £Chansons: Chiara Civello Sings International French Standards" che vede la straordinaria collaborazione del produttore Marc Collin dei Nouvelle Vague.

"La Vie en rose" è il primo brano estratto del nuovo progetto discografico di Chiara, un ritorno atteso a distanza di quattro anni dal precedente "Eclipse" e dal successo del tour europeo insieme a Gilberto Gil, icona della musica brasiliana nel mondo. Il brano è l'adattamento in italiano di uno dei classici della musica francese, uno degli standard jazz più celebri della storia della musica. Una versione suggestiva, un elegante cross-over che vede oltre la collaborazione di Marc Collin dei Nouvelle Vague anche la clarinettista newyorkese Anat Cohen, più volte nominata ai Grammy.

"La Vie en Rose è così inciso nel DNA del mondo - racconta Chiara Civello - che quando ho pensato alla mia interpretazione ho preferito far cantare prima gli ascoltatori con il loro cuore. Le note escono dal piano come una doccia di petali, nei primi secondi di una canzone che si apre sempre di più mentre scorre in una magia fresca che respira nel mondo di oggi".

"Chansons: Chiara Civello Sings International French Standards", il nuovo album in uscita il prossimo autunno, è un omaggio ai grandi autori francesi che dal 1945 al 1975 hanno marchiato a fuoco per decenni la scena internazionale con veri e propri capolavori. Da Michel Legrand a Charles Aznavour, Charles Trénet, Édith Piaf, Jacques Brel o Gilbert Bécaud e Francis Lai. Nomi familiari per gli amanti della musica francese, ma spesso non per il grande pubblico internazionale. Quanti sanno che brani come "Feelings, The Good Life" o "My Way" siano stati tutti scritti da autori francesi? E questa è la grande sorpresa di questo nuovo progetto discografico: riscoprire le canzoni che hanno varcato i confini francesi per oltre 70 anni senza alcun riferimento alla loro eredità francese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli