La villa, l'oceano, la pizza: ecco Rehobot Beach, la Mar-a-Lago dei Biden

·2 minuto per la lettura

AGI - Da una settimana c'è un posto in Delaware che è uscito dall'anonimato: è Rehoboth Beach, paese di 1500 abitanti a due ore da Washington DC, ma soprattutto a pochi minuti da Wilmington, dove abita il futuro presidente degli Stati Uniti, Joe Biden.

Tra i frequentatori anche Richard Gere e Denzell Washington

A Rehoboth Beach la famiglia dell'esponente democratico ha una villa da 2,7 milioni di dollari con la piscina che si affaccia sul suggestivo panorama naturale del Cape Henlopen State Park, a un passo dall'oceano. Da un lato la ricca vegetazione, dall'altra il mare dove non è raro scorgere delfini muoversi tra le onde.     

In estate Rehoboth Beach si popola fino a raggiungere le 25 mila presenze. E' qui che Biden ha trascorso un breve periodo di riposo dopo la convention democratica in agosto ed è sempre qui che il presidente eletto è tornato dopo l'annuncio della sua vittoria. La gente del posto lo incrocia spesso, mentre se ne va in giro con la moglie Jill.     

Rehoboth Beach, in realtà, è frequentata già da personaggi famosi come le star di Hollywood Richard Gere e Denzel Washington, ma è la prima volta che avrà tra i suoi residenti un presidente e la first lady.

La pizza di Nicola

 Biden ha acquistato la villa al termine degli otto anni da vicepresidente di Barack Obama, e con parte degli 8 milioni di dollari che gli sono stati garantiti dalla vendita dei diritti per una serie di libri su di lui e la moglie. “Per tutta la vita - ha confessato Biden - io e Jill abbiamo sognato di poter avere una grande casa sulla spiaggia dove portare tutta la famiglia. Ci riteniamo molto fortunati a esserci riusciti”.

La famiglia si è trasferita nella villa due anni dopo la morte del figlio di Biden, Beau. All'ingresso della casa ci sono due scritte: “Beau's gift”, il dono di Beau, e “Forever Jill”, per sempre Jill. Rehoboth Beach potrebbe diventare una residenza estiva iconica come quelle che hanno segnato molte presidenze, da Martha's Vineyard, Massachusetts, dove passavano l'estate i Kennedy, alla Mar-a-Lago, Florida, di Donald Trump, o ancora Warm Spring, rifugio per una “breve fuga” ristoratrice per Franklin Roosevelt o la Key West preferita da Harry Truman.

La differenza è che qui Biden potrà anche gustarsi una pizza italiana: quella di Nick Caggiano, proprietario di “Nicola Pizza”, che incontrò il senatore democratico per la prima volta nel 1972. Giovedì, ha raccontato il ristoratore, sono arrivate nel suo locale tre squadre di di agenti dei Servizi segreti. Hanno ordinato una serie di cartoni di pizza da portare via. Destinazione: la casa dei Biden.