La violinista italo-bulgara Kondova nell'ultimo album dei Chicago

(Adnkronos) - I Chicago, per la registrazione del loro ultimo album, 'Born for This Moment', appena uscito, hanno scelto Desislava Kondova, la violinista bulgara di cittadinanza italiana, a Rimini ormai da dieci anni con un suo studio di registrazione dove realizza le composizioni interagendo con il mondo. Il suo pezzo di punta nell'album venuto alla luce il 15 luglio scorso è 'For the Love': carta bianca da parte del gruppo per il suo assolo a livello compositivo.

La Kondova è stata primo violino in orchestre internazionali come la Sofia Philharmonic Orchestra, la New Simphony Orchestra e numerose altre ed è considerata in Europa un vero e proprio fenomeno musicale. Dal classico al pop con disinvoltura Desislava Kondova collabora da tempo con artisti del calibro di Janey Clewer e Bruce Gaitsch con i quali ha realizzato album interi come co-autrice delle musiche ed esecutrice col suo tocco magico di violino. I due, a loro volta, collaborano abitualmente con Madonna (per la quale Gaitsch scrive Isla Bonita), Chicago e Richard Max. La Clewer con Ray Charles, Elton John, Cher, Michael Bolton, Lara Fabian coinvolgendo Desislava in molte delle sue incursioni. Inoltre la riminese nata a Burgas ha scritto numerose colonne sonore per film italiani e bulgari.

Molto produttiva anche la collaborazione tuttora in corso d'opera con Marc Jordan, cantante e autore dei più grande successi di Rod Stewart, Cher, Chicago e Diana Ross. Conclusasi purtroppo con grande dolore quella con Ken Hesley, mancato un anno fa, cantante e fondatore degli Uriah Heep, cui Desislava Kondova era molto legata. Nell'album dei Chicago, uscito pochi giorni fa in tutto il mondo, il pezzo di punta di Desislava Kondova è “For the Love” dove il gruppo le ha lasciato carta bianca per il suo assolo a livello compositivo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli