La Zanzara, Memo Remigi: "Sono un ragazzino che gioca con le chia**e"

La Zanzara Memo Remigi
La Zanzara Memo Remigi

Memo Remigi è intervenuto nella trasmissione radiofonica La Zanzara e ha parlato di quanto accaduto con Jessica Morlacchi a Oggi è un altro giorno. L’artista sostiene di essersi lasciato andare ad un gesto goliardico, ma non voleva assolutamente molestare la collega.

La Zanzara: Memo Remigi parla di Jessica Morlacchi

Ospite de La Zanzara, Memo Remigi è tornato a parlare di quanto accaduto a Oggi è un altro giorno con Jessica Morlacchi. L’artista è stato cacciato perché ha palpato il lato B della collega in diretta tv. Il suo voleva essere solo un gesto goliardico e non aveva intenzione di molestarla. E’ per questo che chiede aiuto a Jessica, affinché la situazione venga chiarita il prima possibile. Memo è deluso dalle modalità della sua cacciata:

“Se è stata una porcata nei miei confronti? Lo possiamo dire anche perché sono stati cinque giorni senza darmi nessuna notizia, neanche una telefonata, e l’hanno detto in diretta. Questa è una cosa molto grave. Una cosa abbastanza ingiusta senza nemmeno approfondire la cosa”.

Memo Remigi chiede aiuto a Jessica Morlacchi

Memo ha proseguito:

“Perché è successo tutto questo? Perché hanno pubblicato questo video dove questi hanno notato questa mano che scivolava dietro, la solita pacchettina sul cu*o, come dire ‘facciamo un segno di portafortuna alla trasmissione’ che avevamo fatto anche altre volte. Un conto è palpare, un conto è dare il buffettino di portafortuna come si fa a volte in teatro. Era già successo, ma non in trasmissione, prima, fuori, durante le prove, in altre circostanze. C’è un rapporto di cordiale amicizia, simpatia e goliardia tra di noi”.

Remigi, molto probabilmente, è rimasto legato alla tv degli anni Ottanta/Novanta, dove le “solite pacchettine sul cu*o” erano concesse e provocavano grande ilarità. Non a caso, ha aggiunto:

“Credo che quella non sia una circostanza in cui ho molestato una ragazza. Non riesco a contattarla e non capisco perché. Forse perché c’è rimasta male dal troppo pesante provvedimento che hanno preso. Cerco di contattarla perché dico ‘Mi stanno massacrando sui social, ti prego intervieni anche tu di’ che abbiamo sempre giocato, scherzato, messo sulla goliardia i nostri rapporti di lavoro, per renderli anche più piacevoli, scrivi qualcosa in modo di dire che non sono un vecchio libidinoso che ha bisogno di toccarti il cu*o'”.

Memo Remigi è fermo sulla sua posizione

Incalzato dai conduttori de La Zanzara, Memo ha sottolineato di rimanere della sua idea: non ha molestato nessuno e non accetta di essere messo alla gogna. Ha concluso:

“Io sono arrivato a 83 anni e sono rimasto un ragazzino che gioca con le chia**e delle signore. (…) Ho violentato Jessica Morlacchi? Prenderò due anni di galera? Mi denuncerà? È successo quel fatto, fatto in un momento sbagliato, ma io non l’ho mai fatto prima. Io sto cercando Jessica affinché faccia questa affermazione (ovvero specificare che fosse tutto un gesto goliardico, ndr). Non è giusto che mi si accusi di questa cosa sui social e in diretta, io posso dire di essere un vecchio, ma non un porco. Tutti gli amici mi stanno telefonando chiedendomi cosa sia successo, ‘per questa stron*ata qui stanno montando una cosa al di fuori della normalità’. Dai su, non esageriamo ragazzi”.