L'Abruzzo passa dalla zona arancione a quella rossa

·1 minuto per la lettura
Ministro Speranza
Ministro Speranza

Era stato già annunciato Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio ma ora è ufficiale: l’Abruzzo è in zona rossa.

Ora è ufficiale: l’Abruzzo è in zona rossa

Una decisione che in molti si aspettavano già da giorni e in qualche modo confermata dal Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio che era stato informato dal Ministro Speranza della prossima attribuzione all’Abruzzo della “zona rossa”.

Ordinanza del 20 novembre 2020

L’ordinanza del Ministro Roberto Speranza è infatti arrivata puntuale ed è stata già pubblicata sul sito istituzionale del Ministero della Salute:

“L’ordinanza firmata il 20 novembre dispone il passaggio della Regione Abruzzo dalla zona arancione alla zona rossa. Le disposizioni del provvedimento entreranno in vigore il 22 novembre e resteranno vigenti fino al 3 dicembre 2020″.

La nuova ripartizione delle Regioni

Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni nelle diverse aree è attualmente la seguente:

  • area gialla: Lazio, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Veneto

  • area arancione: Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Liguria, Puglia, Sicilia, Umbria

  • area rossa: Abruzzo, Calabria, Campania, Lombardia, Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano.

Ovviamente, resta ferma la possibilità di nuove classificazioni prevista dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 novembre 2020.