L'accusa di stupro dei pm al figlio di Grillo, che nega: "Sesso consenziente"

Giacomo Galanti
·Giornalista, HuffPost Italia
·2 minuto per la lettura
Grillo (Photo: Grillo)
Grillo (Photo: Grillo)

“Costretta ad avere rapporti sessuali in camera da letto e nel box del bagno”, “afferrata per la testa a bere mezza bottiglia di vodka” e “costretta ad avere rapporti di gruppo” dai quattro giovani indagati che hanno “approfittato delle sue condizioni di inferiorità psicologica e fisica” di quel momento. È l’atto di accusa della Procura di Tempio Pausania, in provincia di Sassari, a carico di quattro ragazzi della Genova bene, tra cui Ciro Grillo, il figlio ventenne del garante del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo. Lo riporta un lungo servizio dell’agenzia di stampa Adnkronos.

Pagine su pagine di orrori raccontati dalla giovane studentessa italo-svedese S.J, di appena 19 anni, che avrebbe subito, nella notte tra il 15 e il 16 luglio del 2019, una violenza di gruppo nella villa in Costa Smeralda di proprietà di Grillo. Come si legge nelle carte della Procura “il residence è stato individuato grazie a un selfie scattato” dalla giovane ragazza ed ”è riconducibile a Beppe Grillo”.

Il Procuratore capo Gregorio Capasso, sta lavorando sugli atti dell’inchiesta che vede indagati i quattro giovani, Ciro Grillo, il figlio del garante del M5S Beppe Grillo, Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria, per violenza sessuale di gruppo sulla giovane nella villa di Grillo Junior in Costa Smeralda. Nel novembre scorso la Procura ha chiuso le indagini e ha messo gli atti a disposizione della difesa, che ha chiesto un termine per fare le controdeduzioni ed eseguire le indagini difensive. Nei giorni scorsi sono stati interrogati i quattro indagati che hanno respinto tutte le accuse e hanno parlato di “sesso consenziente di gruppo”. Ma i pm non gli credono. Il termine sta per scadere e la Procura sta decidendo in queste ore se chiedere il rinvio a giudizio per Grillo junior e i suoi tre amici. I magistrati attendono l’iter procedurale ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.