Ladri a casa di Denis Verdini: bruciato un quadro raffigurante Salvini

Ladri casa Denis Verdini

Per la seconda volta in poco tempo, la casa di Pian de’ Giullari di Denis Verdini è stata presa di mira dai ladri. Questi, entrati indisturbati nell’abitazione approfittando della sua assenza, avrebbero bruciato con un accendino un quadro raffigurante il leader della Lega.

Ladri a casa di Denis Verdini

Stando alle ricostruzioni dei Carabinieri del Comando provinciale, intervenuti sul posto a seguito del furto, i malviventi avrebbero forzato una finestra. A quel punto sarebbero riusciti a entrare all’interno dove hanno messo a soqquadro le stanze, approfittandosi dell’assenza di Denis che si trovava in viaggio insieme alla moglie.

In una di queste hanno trovato un quadro raffigurante Matteo Salvini, attualmente legato a sua figlia Francesca. L’avrebbero quindi annerito con un accendino tentando di bruciarlo. Non è ancora chiaro se abbiano portato via oggetti di valore o se si sia trattato di un tentato furto. Per uscire sarebbero poi passati di nuovo attraverso la finestra forzata.

Una volta scattato l’allarme, dato nella mattinata di sabato 14 dicembre 2019 dal custode, sul posto sono giunti i Carabinieri che, servendosi anche dei filmati delle telecamere di sorveglianza della zona, hanno iniziato a dare la caccia ai ladri. La stessa villa sui colli fiorentini era stata oggetto di furto lo scorso aprile 2019, notizia che fece clamore anche perché era da poco che Matteo Salvini aveva reso pubblica la sua relazione con la figlia. Le forze dell’ordine stanno quindi cercando di capire se il colpo sia stato dato dalla stessa banda.