Lady Diana, la verità sull'incidente: il retroscena inedito

Lady Diana
Lady Diana

Sono trascorsi ben 25 anni dal terribile incidente che costò la vita alla principessa Lady Diana. La guardia del corpo della principessa all’epoca dei fatti ha svelato alcuni inediti retroscena sulla sua scomparsa.

Lady Diana: il segreto sull’incidente

Per anni si sono avvicendate ipotesi più o meno veritiere riguardanti la scomparsa di Lady Diana, morta a seguito di un incidente d’auto avvenuto nel Pont de L’Alma a Parigi dopo una fuga dai paparazzi. La guardia del corpo della principessa, Lee Sansum, ha svelato alcuni retroscena riguardanti la tesi dell’assassinio della principessa triste e ha svelato che Diana fosse terrorizzata all’idea di venire uccisa.

“Aveva paura di essere uccisa. Me lo confessò in lacrime. Se fossi stato lì quella sera non sarebbe morta. Su quell’auto avrei fatto indossare a tutti le cinture di sicurezza. Lo imponevano le disposizioni della Casa reale. Ma quando abbiamo tirato a sorte con gli altri bodyguard su chi l’avrebbe accompagnata a Parigi toccò a Trevor Rees-Jones”, ha confessato Lee Sansum.

Secondo indiscrezioni l’auto su cui si trovava a bordo Diana al momento dell’incidente sarebbe stata riparata a seguito dei fatti e in seguito utilizzata come auto a noleggio dell’hotel Ritz. I misteri e le congetture attorno alla scomparsa della principessa hanno continuato a susseguirsi nel corso degli anni e sulla questione è intervenuto più volte anche il figlio minore di Diana, il Principe Harry.