Lagardère: verso l'addio all'accomandita, gruppo conferma progetto trasformazione in spa

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Parigi, 26 apr. (Adnkronos) – Verso l'addio all'accomandita. Il gruppo francese Lagardère guidato da Arnaud Lagardère conferma oggi che sta studiando un progetto di trasformazione della società che potrebbe passare dall'attuale forma di società in accomandita a società per azioni (societé anonyme, sa). "In seguito alle indiscrezioni Lagardere Sca conferma che è allo studio un progetto di trasformazione in per azioni. Sono attualmente in corso delle discussioni con i principali azionisti. Non c'è certezza al quanto all'esito delle discussioni in corso", spiega il gruppo in una nota.

Secondo 'Les Echos' il via libera al progetto di trasformazione potrebbe arrivare già oggi in occasione di una riunione di un Consiglio di sorveglianza. La società in accomandita era stata creata da Jean -Luc Lagardère, il padre di Arnaud, per potere mantenere il controllo della società dopo il fiasco nel 1992 di La Cinq.

Con questo cambio di governance Arnauld Lagardère dovrebbe rimanere Ceo del gruppo e mantenere il suo incarico per 5 anni. Con una quota attuale del 7,3%, ma che in seguito al cambiamento di governance potrebbe salire al 14%, dovrà fare i conti con gli appetiti degli altri azionisti che da tempo chiedevano questa riforma: Vivendi che detiene il 28%, Amber che detiene il 20%, Qatar Holding che detiene 13,03% e Financiere Agache di Bernard Arnault il 7,75%.