Lagarde boccia ancora cancellazione debiti: illegale e illusoria

·1 minuto per la lettura
featured 1247855
featured 1247855

Milano, 18 mar. (askanews) –

https://audiovisual.ec.europa.eu/en/video/I-203249?lg=INT

Milano, 18 mar. (askanews) –

40.24

“Ogni discussione sulla cancellazione dei debiti è illegale, illusoria, senza senso e

minaccia l’Europa minandone la credibilità delle regole e la

credibilità dell’euro”. Così, in maniera drastica, la presidente

della Bce, Christine Lagarde, ha respinto, ancora una volta,

l’ipotesi di “cancellazione” dei debiti pubblici detenuti

dall’istituzione monetaria, durante una audizione al Parlamento

europeo.

Lagarde ha anche ribadito che “la Bce continuerà a ottemperare il

suo mandato e a sostenere l’economia con tutte le misure

appropriate” e che il consiglio direttivo a metà 2021 deciderà se “procedere alla fase esplorativa” della

creazione dell’euro digitale “che probabilmente richiederà due

anni”.

La numero uno della Bce ha poi commentato i dati sull’inflazione

“Le nostre previsioni attuali di

inflazione”, ossia 1,5% nell’area euro quest’anno, 1,2% il

prossimo e 1,4% nel 2023 “non sono chiaramente al nostro

obiettivo di inflazione” che è un caro vita inferiore ma vicino

al 2%, ha affermato.

“Analizzeremo con

attenzione quali fattori siano alla base” di questa persistente

debolezza “e come raggiungere solidamente i nostri obiettivi”, ha

concluso Lagarde.