Lagarde: prospettive economia eurozona restano adombrate da Covid

·1 minuto per la lettura
featured 1293463
featured 1293463

Milano, 22 apr. (askanews) – “Le prospettive economiche dell’area euro restano adombrate dalla pandemia e dalla velocità con cui procedono le vaccinazioni”. Lo ha affermato la presidente della Bce, Christine Lagarde nella conferenza stampa al termine del Consiglio direttivo della banca centrale europea.

“Guardando avanti, i progressi sulle vaccinazioni e il progressivo allentamento delle misure” di limitazione alle attività “sostengono l’attesa di un rimbalzo dell’economia durante il 2021”, ha aggiunto.

L’inflazione “quando l’impatto pandemia si attenuerà, dovrebbe segnare un graduale aumento sul medio termine” con il dipanarsi dell’effetto di compressione dovuto alla crisi Covid, ha sottolineato Lagarde.

“Restano ad oggi dei rischi”, ha affermato la numero uno della Bce, che con il Consiglio direttivo ha riaffermato a 1.850 miliardi di euro la dotazione totale del programma di acquisti di titoli anticrisi pandemica Pepp, la cui scadenza è a sua volta mantenuta “almeno a fine marzo 2022” e, “in ogni caso, finché non si riterrà conclusa la fase critica legata al coronavirus“.

Lagarde ha infine ribadito “il ruolo chiave di Next Generation Eu e l’urgenza di renderlo operativo senza ritardi”.