L'agente di Florentino incontra il Benfica: ribadita la volontà di partire, la strategia del Milan

Daniele Longo e Andrea Distaso
·2 minuto per la lettura

Florentino al Milan, una pista di mercato che rimane apertissima, con possibilità di sviluppi concreti a partire da settembre. Quella di ieri è stata una giornata importante per quanto riguarda il futuro del centrocampista classe '99 del Benfica, col suo agente che ha avuto una prima presa di contatto col nuovo allenatore Jorge Jesus. Appena rientrato dalla fortunata esperienza alla guida del Flamengo, coincisa con la conquista del campionato e dalla Copa Libertadores, il tecnico portoghese ha subito dato il suo input a un mercato di grandi firme, con gli arrivi già definiti di Vertonghen ed Everton e le trattative calde per Cavani e Waldschmidt.

VUOLE ANDARE VIA - Jesus ha voluto parlare anche di Florentino, prodotto del settore giovanile del Benfica, finito però ai margini della prima squadra col suo predecessore Bruno Lage - titolare soltanto in 10 occasioni tra campionato e Champions League nell'ultima stagione. Nel vertice di ieri, da una parte è stata manifestata la volontà di puntare maggiormente sul ragazzo d'ora in avanti, senza però affrontare il tema del possibile rinnovo del contratto in scadenza nel 2024, dall'altra è stata ribadita l'intenzione di prendere in considerazione le offerte che dovessero arrivare. Insieme a quello del Milan, va registrato pure l'interesse del Leeds neopromosso in Premier League e del Betis Siviglia di Manuel Pellegrini.

NOVITA' A SETTEMBRE - I contatti tra il club rossonero e l'entourage di Florentino proseguono ormai da diversi mesi, portati avanti prima da Maldini, Massara e Boban, oggi soltanto dai primi due, confermati alla guida della direzione tecnica dopo aver abbandonato il progetto Rangnick. Sul tavolo, la proposta rimane sempre quella di un prestito biennale con obbligo di riscatto, ma al momento il Benfica - che lo valuta circa 40 milioni di euro - non è intenzionato a liberarlo. I rossoneri, che nel frattempo portano avanti parallelamente la pista che porta al ritorno di Bakayoko, sono disposti ad attendere e il mese di settembre può regalare importanti novità.