L'aggiornamento dell'Istituto zooprofilattico sperimentale del Lazio e della Toscana.

·1 minuto per la lettura
focolaio aviaria ostia
focolaio aviaria ostia

L’Istituto zooprofilattico sperimentale del Lazio e della Toscana ha diffuso una nota alla stampa nella quale fornisce aggiornamenti in merito al focolaio di influenza aviaria riscontrato in un allevamento di volatili di Ostia, Roma.

Il focolaio di aviaria ad Ostia

“I servizi veterinari – si legge nella nota – stanno facendo un ottimo lavoro e il focolaio di aviaria è al momento sotto controllo. Tutti i volatili presenti nell’allevamento sono stati abbattuti e, buona notizia, i prelievi sui suini hanno dato esito negativo”.

Ostia, il focolaio di aviaria: gli aggiornamenti

Circoscritto il focolaio ora sarà necessario sequenziare il virus e valutare quali possano essere gli sviluppi futuri nell’area interessata così come nel resto del Paese. “Oggi – si legge sempre nella nota diffusa in data 11 novembre – si è tenuta inoltre una riunione dell’Unità di crisi veterinaria nazionale nel corso della quale il Centro di referenza nazionale ha riferito, rispetto al sequenziamento del virus isolato ad Ostia, che non è lo stesso virus circolante in Veneto, ma si tratta di un ceppo isolato in passato in uccelli selvatici provenienti dal Nord Europa e dall’Asia Centrale”.

Focolaio di aviaria ad Ostia

L’Istituto zooprofilattico sperimentale del Lazio e della Toscana, in concerto con il Centro di referenza nazionale, sottolinea inoltre come i virus attualmente circolanti, non rappresentino rischi potenziali di trasmissione da animale a uomo. “Continua – conclude la nota – l’azione di monitoraggio condotta nelle due aree di protezione che continueranno ad essere sottoposte alle misure previste nell’ordinanza”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli