Lago di Garda, trovato il corpo del giovane escursionista scomparso

lago di garda escursionista

Un giovane escursionista di 27 anni, residente a Pegognaga, comune in provincia di Mantova, era uscito ieri mattina, venerdì 30 Agosto 2019, per fare un’escursione in solitaria. Il giovane si trovava sul Lago di Garda per trascorre una settimana di vacanza.

Stando a quanto riportato dal sito rainews.it, il 27enne, dopo essere uscito per fare la sua camminata ha fatto perdere le sue tracce. La famiglia, preoccupata per non aver avuto sue notizie, ha fatto scattare l’allarme chiamando il 118. Il soccorso alpino di Verona si è messo subito in moto per cercare il giovane. Prima di rendersi irreperibile, però, aveva inviato alcune foto alla sorella mostrando i sentieri da lui percorsi.

Lago di Garda, trovato escursionista scomparso

Il corpo senza vita del ragazzo è stato ritrovato verso le 3 della notte tra venerdì 30 e sabato 31 Agosto 2019 in Rio Mondrago, località Fumane. Secondo una prima ricostruzione, il ragazzo sarebbe scivolato da un sentiero cadendo per una decina di metri e riportando traumi letali che ne hanno causato la morte.

Oltre al soccorso alpino, anche i Carabinieri avevano iniziato subito le indagini, individuando l’auto del giovane. Il veicolo si trovava parcheggiato a Malga Biancari. Successivamente, sei squadre di soccorso sono giunte sul posto per iniziare le ricerche del ragazzo. Perlustrando i vari itinerari della zona, le squadre di salvataggio sono riuscite a trovare il cadavere del 27enne. Alle ricerche si sono uniti anche i soccorritori della Stazione speleologica Soccorso Alpino e Speleologico Veneto.