L'AI tecnologia chiave per lo sviluppo dei modelli Porsche

·2 minuto per la lettura

Porsche utilizza l'intelligenza artificiale (AI) per ottimizzare i processi di sviluppo dei veicoli e rendere i sistemi di guida ancora più efficienti e sostenibili. L'intelligenza artificiale offre ai computer la capacità di analizzare i problemi e risolverli automaticamente, un potenziale sfruttato in particolare nello sviluppo del gruppo propulsore, sia nel campo della mobilità elettrica che nei motori a combustione.

Nello sviluppo dei motori a combustione tradizionali, ad esempio, l'AI risolve il problema del contenuto di gas nell'olio motore che porta alla formazione di schiuma d'olio e quindi a un potere lubrificante ridotto. Il primo motore per il quale Porsche ha applicato il nuovo processo è stato il boxer a sei cilindri della Cayman GT4. Nell'ambito dei veicoli elettrici un'applicazione AI della consociata tecnologica Porsche Engineering sta determinando il comportamento di invecchiamento delle batterie agli ioni di litio, che i conducenti di EV stanno già utilizzando per fare previsioni sull'autonomia durante la guida.

L'algoritmo AI utilizza la resistenza interna della batteria per dedurne il suo invecchiamento e, tra le altre cose, tiene conto di parametri come la temperatura e lo stato di carica, nonché i risultati dei test a lungo termine e della flotta. Nel veicolo l'AI si adatta al profilo utente del conducente in modo che la previsione diventi sempre più precisa. Porsche ha sviluppato una metodologia di sviluppo particolarmente flessibile con un alto potenziale per un'ampia varietà di casi d'uso basata sul metodo di apprendimento dell'intelligenza artificiale. «La nostra metodologia PERL, acronimo di Porsche Engineering Reinforcement Learning, va oltre la soluzione specifica dei singoli compiti perché impara a prendere decisioni strategiche» spiega Matthias Bach, Senior Manager Engine Application and Mechanics di Porsche Engineering. «Con PERL possiamo ridurre i tempi di sviluppo ottenendo risultati di applicazione migliori di quelli che sarebbero possibili con i metodi convenzionali». Il metodo è attualmente in fase di test pratico nello sviluppo della trasmissione e verrà utilizzato a medio termine anche in altri settori per il veicolo completo, il telaio e l'elettronica presso Porsche Engineering.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli