L'allarme del governo francese sul Covid: "Si va verso decisioni difficili"

·1 minuto per la lettura

AGI -  La prospettiva di un nuovo lockdown generale prende piede in Francia, di fronte a una seconda ondata "brutale" di Covid-19 che potrebbe anche essere "più forte della prima".

L'allarme di Jean-Francois Delfraissy, l'esperto a capo del Consiglio scientifico del governo, è stato rilanciato dal ministro dell'Interno, Gerald Darmanin: "Dobbiamo attenderci decisioni difficili", ha detto.

Nell'Hexagone ci sono ormai 26 mila casi Covid al giorno ma, secondo gli esperti, i contagi effettivi probabilmente non sono meno di 100 mila ogni 24 ore.

Il capo dell'Eliseo, Emmanuel Macron, ha convocato un consiglio di Difesa e, a seguire, il premier Jean Castex riunirà le forze politiche e le organizzazioni dei datori di lavoro e sindacali.

Domani ci sarà un secondo consiglio di Difesa, sempre dedicato all'epidemia. I due incontri mirano a discutere "l'inasprimento previsto nella gestione della crisi sanitaria" del Covid-19.