L'allarme del premier belga, la nuova ondata Covid è peggiore del previsto

·1 minuto per la lettura

AGI - Il primo ministro belga Alexander De Croo ha sottolineato l'entità della nuova ondata pandemica, che ha superato "le più pessimistiche aspettative" degli esperti. "Gli ultimi dati raccolti mostrano", ha detto il premier, "che la situazione si è deteriorata in misura considerevole".

Il Governo belga terrà venerdì una riunione d'urgenza per valutare l'imposizione di ulteriori misure di contenimento sanitario. Malgrado il discreto successo della campagna vaccinale, il Paese sta soffrendo al pari di altri d'Europa una forte recrudescenza dei contagi di coronavirus.  

Già la settimana scorsa, il gabinetto De Croo aveva annunciato la reintroduzione di più severe misure di contrasto al Covid, incluso il telelavoro obbligatorio per alcune categorie e l'obbligo di mascherina.

I provvedimenti hanno suscitato lo scontento di una parte dell'opinione pubblica, con manifestazioni sfociate in violenze domenica scorsa per le strade della capitale belga, dove sono scese in piazza 35 mila persone. L'opposizione alle misure raggruppa sia i no vax puri sia quanti contestano i provvedimenti sotto l'aspetto della libertà personale.

De Croo e quattro dei suoi ministri sono entrati in quarantena per avere incontrato il primo ministro francese Jean Castex, risultato positivo al Covid-19 il 22 novembre scorso dopo una visita a Bruxelles.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli