L'allarme del virologo dell’università degli Studi di Milano e direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi

·1 minuto per la lettura
Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano e direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi, ha lanciato un allarme importante riguardo la situazione Covid, che sta diventando sempre più preoccupante. I casi continuano ad essere in aumento e, secondo il virologo, potrebbero raddoppiare verso la metà di marzo.

Pregliasco sul Covid

L’attuale prospettiva è quella del raddoppio dei casi nelle prossime settimane, per arrivare a metà del mese di marzo con il doppio dei casi” ha dichiarato Fabrizio Pregliasco a LaPresse. Il virologo è pienamente convinto che nelle prossime settimane la situazione continuerà a peggiorare, al punto di diventare sempre più preoccupante. “Le misure restrittive stanno ‘rompendo le pa..è a molte persone, lo so, e le scelte politiche non sono facili, ma purtroppo dobbiamo ancora chiedere ulteriori misure stringenti” ha aggiunto l’esperto, sottolineando che non sempre le decisioni sono facili da prendere e facili da rispettare, ma sicuramente sono necessarie in questo momento.

Pregliasco ha spiegato che il cordone sanitario intorno a Milano è una soluzione che sperano possa funzionare. “In questo momento il lockdown duro e puro sarebbe più efficace: questa è una mediazione rispetto alla praticabilità, fattibilità e accettabilità” ha aggiunto il virologo. Per il virologo “la presenza di esercito, protezione civile e volontariato garantisce un’equità distributiva e un flusso omogeneo per non creare, in questo grande desiderio e anche aspettativa sulle vaccinazioni, scoordinamento e disorganizzazione“. L’esperto ha dichiarato che è importante avere “modalità che omogenizzino e velocizzino il tutto” nella speranza di contenere il più possibile la diffusione del virus.