L'alta pressione manda ko l'inverno, Capodanno con sole e nebbia

Red/Cro/Bla

Roma, 31 dic. (askanews) - La neve caduta nei giorni e settimane scorse sia sulle Alpi che sugli Appennini sarà presto un ricordo. Un grande campo di alta pressione ha conquistato non solo l'Italia, ma anche quasi tutta l'Europa. Tutto ciò si traduce in un periodo di stabilità atmosferica con sole prevalente, temperature in aumento, ma con la presenza della nebbia al Nord. Il team del sito iLMeteo.it avvisa che dall'ultimo dell'anno il tempo sull'Italia sarà caratterizzato dall'alta pressione, quindi con sole prevalente al Centro-Sud e su tutti i rilievi. Su molte zone della Pianura Padana invece si formerà la nebbia che ridurrà fortemente la visibilità. Anche il giorno di capodanno seguirà lo stesso iter e pure gli altri giorni, almeno fino all'Epifania. Le temperature cominceranno a salire gradualmente ritornando sopra le medie del periodo. Di giorno il Centro-Sud e le valli alpine potranno assaporare 12-16°C, mentre dove ci sarà la nebbia i valori termici si manterranno di qualche grado sopra lo zero.

Il team del sito iLMeteo.it comunica inoltre che una possibile interruzione di questo dominio anticiclonico potrebbe avvenire verso l'Epifania (6 gennaio) quando una potente irruzione di aria polare potrebbe far rotta verso l'Italia. Se ciò dovesse essere confermato anche nei prossimi giorni la neve tornerebbe a cadere fin sulle coste adriatiche, su gran parte del Sud e inizialmente anche su Veneto ed Emilia Romagna.