Lam: proteste sempre più violente, ma possiamo gestire situazione

Bea

Roma, 27 ago. (askanews) - Le proteste antigovernative a Hong Kong stanno diventando sempre più violente, ma il governo del territorio semi-autonomo cinese può gestire la crisi da solo. Lo ha dichiarato Carrie Lam, capo del governo locale, parlando per le prima volta dopo gli scontri di domenica, nei quali la polizia ha usato idranti e lacrimogeni, sparando anche un colpo di pistola, per fermare i manifestanti armati di mattoni e bottiglie molotov.

Lam è nell'occhio del ciclone della più grave crisi politica da quando la città è stata restituita a Pechino dal Regno Unito nel 1997 e le gerarchie del partito comunista cinese hanno mandato un chiaro messaggio: l'uso della violenza è possibile per fermare la protesta. (Segue)