L'Amarena Fabbri sbarca a Roma in dodici scatti d'autore

·1 minuto per la lettura

AGI - L'Amarena Fabbri arriva a Roma, al Circolo del ministero degli Esteri, in dodici fotografie d'autore, finaliste della sesta edizione del 'Premio per l'Arte' organizzato ofni tre anni dall'azienda dell'iconico dolce Made in Italy. All'interno del padiglione, illuminato a giorno, fanno da cornice alle teche con gli storici vasi di nonna Rachele - la moglie del fondatore dell'azienda Gennaro Fabbri, cui si deve la ricetta tuttora segreta della ciliegina “candito” - le dodici foto selezionate da Nino Migliori ed esposte nella mostra “13 anni e un secolo - Fotografia”. 

Tra gli autori anche Rui Wu, il giovane talento cinese vincitore del premio e consacrato anche da Pierpaolo Piccioli, direttore creativo di Valentino, che l'ha scelto con altri artisti per il progetto 'Valentino des Ateliers': 22 abiti haute couture creati con la collaborazione di pittori contemporanei. 

Un periodo d'oro

Dopo l'investimento del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che l'ha definita “Ambasciatore del gusto italiano nel mondo” consegnandole il Premio Leonardo Qualità Italia, la  Fabbri continua quindi il suo periodo d'oro. L'azienda emiliana dell'inconfondibile amarena nel vaso di ceramica bianca con arabeschi blu - opera commissionata nel 1915 da Gennaro Fabbri al maestro faentino Riccardo Gatti - non è nuova a legami con il mondo dell'arte. Oggi Fabbri crea e distribuisce più di 1.300 prodotti tra liquori, sciroppi, ingredienti per il gelato e per la pasticceria artigianali.     

La mostra romana sarà aperta al pubblico fino al 4 ottobre su prenotazione ed esibizione del Green Pass all'ingresso. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli